la saga di Nicholas Eymerich l’inquisitore


Sottogenere: ,

Autore: Valerio Evangelisti

Editore: Mondadori

Disponibile su Amazon

« Purtroppo, l’umiltà non gli era congeniale, e la consapevolezza di ciò lo indispettiva, equivalendo per lui a una forma di debolezza. »

Nicholas Eymerich, inquisitore di Valerio Evangelisti

Nicholas Eymerich, inquisitore di Valerio Evangelisti: il primo libro della pluripremiata saga di Nicholas Eymerich l’inquisitore.

Pubblicato nel 1994 nella collezione Urania, Nicolas Eymerich, inquisitore segna l’esordio nella narrativa italiana del protagonista di una delle saghe più amate, che ormai da anni ha conquistato un pubblico di lettori ben più ampio (e per certi versi esigente) rispetto ai soli appassionati di fantascienza. Basato su un inquisitore catalano realmente esistito nel Trecento, la creatura di Evangelisti è un uomo intollerante e spietato, ma anche intelligente e coltissimo. Le sue avventure si svolgono nel luogo che gli appartiene, l’Europa medievale popolata di cristiani, ebrei, musulmani ed eretici, ma anche in piani temporali diversi, dal nostro passato prossimo fino al futuro più remoto. Perché il Nemico di Eymerich è un’entità metafisica che ripropone attraverso i secoli un’unica, eterna sfida. Un Nemico che può subire solo sconfitte brevi e temporanee…

Storicamente Nicolas Eymerich è un inquisitore domenicano realmente esistito (nato nel 1320 a Girona, in Catalogna, e morto nel 1399). Il personaggio che Evangelisti ha mutuato dalla realtà storica è crudele, inflessibile, altero, tormentato, agisce con totale spietatezza al servizio della Chiesa e di ciò che ritiene il bene ed è tuttavia dotato di straordinaria intelligenza e di profonda cultura. Nei vari romanzi del ciclo indaga i fenomeni misteriosi nell’Europa medioevale influenzando strategicamente i grandi avvenimenti storici dell’epoca, ma la soluzione del mistero spesso la si ritrova in storie parallele a quella dell’intreccio principale, che si proiettano nel nostro presente e nel nostro futuro, volutamente rappresentato con toni oscuri, fondamentalisti e disumani.

Il romanzo Nicholas Eymerich, inquisitore di Valerio Evangelisti, vincitore del Premio Urania del 1993 (e successivamente vincitore del Grand Prix de l’Imaginaire, il più prestigioso riconoscimento francese dedicato alla fantascienza e al fantastico e il Prix Tour Eiffel, dà inizio alla famosissima serie, seguono, in ordine cronologico dei contenuti:

  1. 1354 Il mistero dell’inquisitore Eymerich (Mondadori, 1996),
  2. 1358 Il corpo e il sangue di Eymerich (Mondadori, 1996),
  3. 1360 Cherudek (Mondadori, 1997),
  4. 1361 Picatrix. La scala per l’inferno (Mondadori, 1998),
  5. 1362 Mater Terribilis (Mondadori, 2002),
  6. 1365 Le catene di Eymerich (Mondadori, 1995),
  7. 1366 La luce di Orione (Mondadori, 2007),
  8. 1369 Il castello di Eymerich (Mondadori, 2001),
  9. 1372 Rex tremendae maiestatis (Mondadori, 2010).
 
 

Commenti e recensioni: