ROMANZI DISTOPICI 5 • DISTOPIE YOUNG ADULT E PER RAGAZZI


Sottogenere: ,

Questa è la quinta parte di una rassegna nella quale verranno proposti titoli riguardanti distopie young adult e per ragazzi più o meno conosciuti pubblicati in italiano ed attualmente disponibili. Come molti sanno, ed altri meno, con il termine distopia, s’intende un’utopia negativa o un’anti-utopia, ciò significa che se l’utopia è un’immaginaria società o comunità di individui nella quale tutto è perfetto e le condizioni di vita dei suoi componenti sono le migliori che si possano desiderare, la disopia è il suo esatto opposto: una società ipotetica in cui le condizioni di vita della maggior parte dei suoi membri sono le peggiori che si possa pensare. Queste caratteristiche rendono la distopia il teatro perfetto dove ambientare storie che si pongono più o meno apertamente in critica verso tendenze e derive sociali che, in misura ovviamente minore, si percepiscono anche nella nostra società.

La condizione ipotetica necessaria allo sviluppo di una distopia pone le storie che trattano questa tematica all’interno del genere fantastico catalogandole come sottogenere della fantascienza in quanto molto spesso vengono rappresentate nel futuro; i libri distopici infatti possono denunciare il pericolo derivante dal tentativo di controllare le popolazioni mediante apparecchiature tecnologiche oppure manipolazioni genetiche, tuttavia non si fermano a questo, comprendendo nella fantascienza anche le scienze sociali, il controllo sulla popolazione di tali strutture sociali può realizzarsi anche in forme diverse e meno tecnologiche ovvero negando alcune delle libertà fondamentali dei paesi democratici o addirittura esasperando l’accesso a quelle libertà.

Il confine tra utopia e disopia è labile, e spesso la disopia rappresenta il tentativo di realizzare un’utopia mostrandone la sostanziale impossibilità di realizzazione pratica, riassunta nella frase di Paul Claudel: “Chi cerca di realizzare il paradiso in terra, sta in effetti preparando per gli altri un molto rispettabile inferno.”, in questo senso si può dire che la disopia rappresenta l’altra faccia dell’utopia.

Ciò che contraddistingue i libri distopici quindi è di essere ambientati in un mondo, un luogo o in un epoca in cui esiste una società o una comunità di individui in cui l’autorità, con il pretesto di preservare determinati valori (morali, religiosi, politici, ecc…), controlla e sorveglia i propri cittadini con metodi repressivi. Potrà quindi essere presente un sistema gerarchico di classi sociali o caste nettamente distinte e separate, un rigido sistema di tabù e proibizioni, una propaganda e dei sistemi educativi volti all’imposizione di un pensiero ed uno stile di vita unico e al relativo abbandono dell’individualità e della libertà d’espressione in favore del conformismo dominante, la repressione di ogni dissenso e di ogni forma di anticonformismo con mezzi più o meno violenti.

………

Questo specifico articolo è il primo di 5 articoli che cercheranno di dare una visione il più ampia possibile di questo sottogenere. Gli articoli di questo percorso di lettura saranno:

  1. ROMANZI DISTOPICI 1 • GLI ALBORI DEL GENERE DISTOPICO DAL 1907 AL 1960
  2. ROMANZI DISTOPICI 2 • I LIBRI DISTOPICI DAL 1960 AL 2018
  3. ROMANZI DISTOPICI 3 • DISTOPIE POST-APOCALITTICHE
  4. ROMANZI DISTOPICI 4 • UCRONIE DISTOPICHE
  5. ROMANZI DISTOPICI 5 • DISTOPIE YOUNG ADULT E PER RAGAZZI

I titoli delle opere sono ordinati in ordine cronologico.

– DISTOPIE YOUNG ADULT –

………

LA SERIE THE GIVER (1993-2012) di Lois Lowry.

The Giver – Il donatore (The Giver, 1993), La rivincita – Gathering Blue (Gathering Blue, 2000), Il messaggero (Messenger, 2004) e Il figlio (Son, 2012).

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi The Giver di Lois Lowry

Jonas ha dodici anni e vive in un mondo perfetto. Nella sua Comunità non esistono più guerre, differenze sociali o sofferenze. Tutto quello che può causare dolore o disturbo è stato abolito, compresi gli impulsi sessuali, le stagioni e i colori. Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della Comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte o profondità emotive, ma neppure a incertezze o rischi. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio e una femmina. Ogni membro della Comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Consiglio degli Anziani nella Cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando…

………

LA TRILOGIA DI HUNGER GAMES (2008-2010) di Suzanne Collins.

Hunger Games (The Hunger Games, 2008), La ragazza di fuoco (Catching Fire, 2009) Il canto della rivolta (Mockingjay, 2010)

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi Hunger Games di Suzanne Collins

Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

………

LA SERIE THE MAZE RUNNER (2009-2016) di James Dashner.

Il Labirinto (The Maze Runner, 2009), La Fuga (The Scorch Trials, 2010) e La Rivelazione (The Death Cure, 2011), La Mutazione (The Kill Order, 2012) e Il Codice (The Fever Code, 2016).

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi Maze Runner di James Dashner

Quando Thomas si risveglia, le porte dell’ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L’unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l’organizzazione di una società disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l’ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell’ascensore. Il mistero si infittisce quando – senza che nessuno se lo aspettasse – arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di qualsiasi altra via di fuga, il Labirinto sembra essere l’unica speranza del gruppo… o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.

………

LA SERIE MATCHED (2010-2012) di Allyson Braithwaite Condie.

Matched – La scelta (Matched, 2010) Crossed – La fuga (Crossed, 2011), Reached – L’arrivo (Reached, 2012).

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi Matched di Allyson Braithwaite Condie

Cassia non ha mai avuto dubbi: la Società sceglierà sempre il meglio per lei. Cosa leggere, cosa amare. In cosa credere. E quando Il volto di Xander appare sullo schermo dell’Abbinamento, il sistema che unisce individui geneticamente compatibili per creare coppie perfette. Cassia non ha incertezze: è lui il suo Promesso, il ragazzo giusto per lei. La sua gioia, tuttavia, non durerà a lungo: un malfunzionamento del Sistema le mostrerà il volto di un’altra persona, proprio prima che lo schermo si oscuri, qualcuno che lei conosce, Ky Markham. La Società le comunica che si è trattato di un errore tecnico, cosa rara in un mondo in cui le sviste non sono ammesse, ma Cassia non può impedirsi di pensare a lui, d’incontrare il volto del ragazzo In ogni suo sogno, in ogni suo pensiero. E una domanda, la più proibita e pericolosa, inizia a farsi strada: e se non fosse lei a essere sbagliata? Se fosse Ky il suo vero Promesso? Quale sarà la scelta di Cassia? Tra Xander e Ky, tra un amore obbligato e un amore che è il simbolo stesso della ribellione, chi avrà la forza di scegliere?

………

LA SERIE DIVERGENT (2011-2014) di Veronica Roth.

Divergent (Divergent, 2011), Insurgent (Insurgent, 2013), Allegiant (Allegiant, 2014).

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi Divergent di Veronica Roth

Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è divisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l’unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c’è un solo tratto dominante ma addirittura tre. Beatrice è una Divergente, e il suo segreto – se reso pubblico – le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza scegli gli Intrepidi: l’addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Per di più, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua divergenza.

– DISTOPIE PER RAGAZZI –

………

LA CITTÀ DI EMBER (The City of Ember, 2003) di Jeanne DuPrau.

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi La città di Ember di Jeanne DuPrau

Lina Mayfleet e Doon Harrow hanno dodici anni e sono sempre vissuti così, sotto le luci giallastre dei fanali. Ci sono colori che conoscono solo per sentito dire, come il verde e il blu. Il mondo grigiastro e artificiale di Ember è il solo possibile per loro. Ma Lina scopre un’antica pergamena quasi illeggibile che sembra dare indicazioni su come abbandonare la città. Allora oltre il buio c’è qualcosa? Forse un altro mondo? E come sarà? Toccherà a Lina e Doon decifrare il messaggio che arriva dal passato e scoprirne il significato, prima che la luce svanisca per sempre…

Età di lettura: da 10 anni.

 

………

GENTE DI SPARKS (The People of Sparks, 2004) di Jeanne DuPrau.

Percorso di lettura il genere distopico rassegna di romanzi distopie young adult e per ragazzi Gente di Sparks di Jeanne

“Qui è verde e grandissimo. La luce viene dal cielo.” È il messaggio che Lina e Doon, fuggiti in avanscoperta da Ember che sta per finire i suoi giorni, hanno scritto ai loro concittadini, esortandoli a raggiungerli all’aperto. Dove li accoglie un mondo meraviglioso, fatto di luce e colori, con molte sorprese: il sole è bellissimo, ma brucia la pelle pallida degli Emberiti. L’erba è ricca e saporita, ma piena di insetti. E ci sono altre persone con cui confrontarsi e scontrarsi…”

Età di lettura: da 10 anni.

 

 
 

Commenti e recensioni: